Fanali ed indicatori di direzione in ordine e da usare bene: un altro segreto per la guida tranquilla

Nei precedenti articoli abbiamo parlato degli pneumatici e di quanto è importante averli in perfetta efficienza, sia per non incorrere in sanzioni che per guidare tranquilli, senza stress, quasi come se lo facesse un’autista personale o privato.

E sempre avendo come obiettivo la sicurezza nella guida che vuole dire serenità e non stress.

Oltre al fatto che da ormai qualche anno con il nuovo codice stradale è obbligatorio l’uso dei fari anabbaglianti fuori dai centri abitati.  Le sanzioni sono come sempre pecuniarie ma anche di decurtazione di punti patente, da due a tre punti. Ricordiamo che, punto dopo punto si arriva a la patente sospesa o ritirata!

Quindi attenzione anche agli indicatori di direzione più comunemente conosciute come frecce. Molti non le usano, ma questo non vuole dire che non servano. La svolta a destra o sinistra va segnalata non un secondo prima di compierla! Ma per tempo! Così come è da idioti non appena si vede una frenata davanti a sé in autostrada fare scattare la doppia freccia!

Chi lo fa è un idiota, perché fa frenare improvvisamente chi ha dietro! E questa è la causa di tantissimi tamponamenti a catena! Da ultimo la freccia indica il cambio di direzione, non il sorpasso, quindi una vola in seconda o terza corsia non bisogna tenere la freccia a sinistra accesa. E’ fondamentale che le frecce funzionino comunque! Ed è facile da verificare perché il rilesso arancione si vede anche stando in auto.

La verifica dei fanali va fatta con attenzione. Molte auto oggi tendono a vedere quello anteriore sinistro saltare. Questo perché il peso maggiore sull’avantreno è dal lato guida, statisticamente molti più sfruttato e che trasmette più colpi al blocco fanale.

Quindi attenzione!

Guidare senza un fanale non è sicuramente piacevole! Così come non lo è guidare dietro ad un’ auto che se non c’è nebbia ha comunque i fari rossi antinebbia accesi. Altro stress! Quindi i fanali sono,  da parte  dell’autista, chiunque esso sia da controllare e da usare bene. Come le frecce.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.