Controllare l’automobile è il primo passaggio per guidare senza stress. Gli pneumatici.

Un’auto in ordine è il primo segreto per viaggiare tranquilli e senza stress. Anche se la guida un figlio, un parente o un autista personale o privato come ad esempio gli autisti privati che si trovano sulla piattaforma www.ciaoaldo.com

Ma veniamo all’auto in ordine. La prima cosa in assoluto sono gli pneumatici che devono essere gonfiati alla giusta pressione e soprattutto devono essere in buone condizioni. Un uso normale dei pneumatici, per intendersi senza sgommate o drift che dir si voglia, consente i 30 mila chilometri.

Una volta raggiunta questa soglia è assolutamente necessario verificare il battistrada. Il battistrada deve essere consumato in modo regolare ed avere ancora uno spessore a norma che consenta al pneumatico aderenza da un lato, ma anche il drenaggio dell’acqua dall’altro. Questo è un punto molto importante. Se lo pneumatico è consumato o liscio sui bordi, normalmente quello esterno si vede bene, mentre quello interno no, il pericolo si chiama acquaplaning.

Che cosa è l’acquaplaning?

Semplicemente l’acquaplaning è la perdita di capacità dello pneumatico di buttare fuori l’acqua da sotto. Questa funzione è svolta proprio dal battistarada che è scolpito in modo che l’acqua esca di lato e non formi una “lastra” sotto la ruota. Che farebbe planare appunto l’auto, facendo perdere il controllo all’autista.

E’ gravissima mancanza non controllare gli pneumatici quindi proprio per questo rischio. Anche in caso di strade in condizioni perfette comunque la tenuta di strada è un fattore di sicurezza che deriva in primis proprio dallo pneumatico.

Viaggiare con le gomme non a posto vuole dire guidare con stress! L’ articolo 79 del codice della strada norma la circolazione con  gomme lisce pneumatici usurati che è penalizzante per la sicurezza del veicolo. Nel prossimo articolo vedremo tutti i dettagli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.