Piove e guidare è uno stress

Da oggi è iniziato il vero autunno, quindi le giornate piovose diventano la regola.

Cosa vuol dire guidare sotto l’acqua?

Sicuramente, se ci riferiamo soprattutto ai tragitti extraurbani, vuole dire un aumento del tasso di pericolosità della strada in tutte le sue componenti.

Il primo nostro consiglio è quello di utilizzare un driver che guidi con tranquillità la vostra auto, mentre voi potete lavorare e telefonare tranquilli senza rischi. Perché se è vero che, oltre a essere vietato è pericoloso stare al telefono o distrarsi guidando, lo è ancora di più se piove.

Il sito www.ciaoaldo.com è una piattaforma specializzata in autisti personali e privati che guidano l’auto del cliente a soli 10€/h, ma ci sono anche i siti di offerte generaliste che pubblicano moltissimi profili di autisti personali e privati, anche se con meno info individuali e senza la certificazione dei punti patente che contraddistingue il sito specializzato citato sopra (ecco come scoprire quanti punti hai sulla patente, clicca qui).

Ma anche se si ha un autista personale o privato l’auto deve essere molto in ordine per la guida sotto l’acqua. Ovviamente la prima cosa da controllare sono i tergicristalli! Devono evitare di lasciare quelle righe che confondono e mandano insieme la vista specie a media o bassa velocità.

Un consiglio per evitare di spendere troppi soldi per cambiare le spazzole è quello di pulire la gomma delle spazzole con un batuffolo di cotone impregnato nell’alcool. Magari ripetendo un paio di volta per ciascuna spazzola l’operazione. Se il problema delle righe persiste allora è ora di cambiarle.

L’altro fattore critico per una guida serena su fondo bagnato sono guarda un po’ gli pneumatici. Che ovviamente devono essere a norma di codice della strada in termini di millimetri del battistrada. Questo perché soprattutto se è consumata la parte esterna dello pneumatico lo stesso non drena, cioè non fa uscire l’acqua dai lati della gomma stessa. E scatta l’acquaplaning che è vero stress!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.